lo spritz

Lo Spritz

Ore 17:00. Finalmente al fresco. Sono abbandonato, con gli occhi chiusi, sulla poltroncina in finto vimini di questo bar. Braccia penzoloni e gambe distese, come se mi avessero appena sparato. In bocca sento il salato del mio sudore. Unico mio pensiero: Tè freddo.

Arturo

Arturo

-Arturo, amore scendi dal divano. Nemmeno ascolto. Ti guardo di sfuggita: Giacca, cravatta e quella colonia che puzza di gatto. Torni a casa dopo ore e pretendi che io faccia quello che dici. Non hai ancora capito che qui comando io? Ma che non fossi particolarmente sveglio me ne accorsi subito, quando mi prendesti al…

Un anno d'amore 1

Un anno di noi

Chiudi la porta dietro di te, siedi per terra la testa tra le mani e piangi. È la prima volta che ti vedo piangere, hai perso il tuo sorriso il tuo carattere distintivo. C’incontrammo l’estate scorsa; ti notai subito, passeggiavi lungo il corso, sorridevi, luminosa più di quel insopportabile sole. Avevi un unico difetto, il…